Villa Santa Lucia degli Abruzzi - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Villa Santa Lucia degli Abruzzi

Provincia dell'Aquila
Villa Santa Lucia degli Abruzzi sorge a 900 m s.l.m. alle pendici della catena del Gran Sasso, nel cuore Parco Nazionale del Gran Sasso. E’ compresa nella Comunità montana Campo Imperatore-Piana di Navelli. Conta 174 abitanti.  

Storia
Immersa nel verde, tra alberi di querce e faggi, vide lo stabilirsi dei primi insediamenti umani tra il X e IV secolo a.C. durante il periodo italico. In particolare, fu dominata dai vestini e legata al dominio della loro città “Aufinium”. Sfruttata  per le sue risorse naturali (era infatti ricca di sorgenti e corsi d’acqua)  che le avevano consentito di raggiungere uno sviluppo economico grazie alle attività agricole, pastorali e alla produzione di carbone vegetale, era inoltre localizzata in un punto strategico. Dominava la valle del Tirino i cui scavi archeologici hanno portato alla luce la statua funeraria di "Nevio Pompuleio" nota col nome di Guerriero di Capestrano.  Tra  il 775 e l’ 800 d.C. Aceprandus, un ex guerriero longobardo di Re Desiderio si diresse verso la Sorgente di Villocchera stabilendosi e , successivamente, intorno all’anno Mille, quella che si chiamava “Villocchera” assunse il nome di “ Villa”, per poi acquisire quello di “Villa Santa Lucia” datogli pel la venerazione della Santa Siracusana in Corfinio. Successivamente, fu legata ad Ofena per diversi secoli da cui si separò solo nel 1577. Nel secolo scorso subì il fenomeno dell’immigrazione soprattutto verso i paesi dell’America e solo in seguito ai due conflitti mondiali, riuscì gradualmente a ricrescere grazie all’incremento delle sue attività agricole e pastorali che oggi la portano ad essere un buon produttore di vino,olio e grano.

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
la Chiesa Santa Maria delle Vicenne. Eretta nel X secolo, contiene all’interno un affresco del Seicento raffigurante la Madonna che sostiene il Bambino;
la Chiesa di San Carlo Borromeo e la Chiesa diroccata della Madonna della Pietà. Situate nella frazione di Carrubo, in località Colle Venatorio, dove sorgeva il primitivo nucleo poi trasferitosi nell'attuale ubicazione;
Il Palazzotto della Famiglia Mattozza.
(Testo tratto da wikipedia)
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti