Sant'Egidio alla Vibrata - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Sant'Egidio alla Vibrata

Provincia di Teramo
Sant'Egidio alla Vibrata sorge a 239 m s.l.m. all’estremo nord della Val Vibrata. Conta 9.415 abitanti.
 

Storia
 
Esistente sin dall’epoca romana, nota infatti con il termine latino "Ilium" che denominava la città di Troia. Numerose tracce, risalgono invece alla presenza dei Longobardi che consentirono lo sviluppo ed un ammodernamento del paese e sotto i quali questo venne conteso tra i ducati di Spoleto e quelli di Benevento, terminando con la vittoria dei primi. Successivamente, Carlo Magno, nel definire i confini del Regno della Chiesa, che comprendeva il Ducato di Spoleto, estromise i territori di Sant'Egidio. Con la nascita dei primi insediamenti dei monaci benedettini vennero erette diverse chiese conventuali come quelle di Sant'Angelo e San Savino ed in più venne bonificato il territorio. Nell’anno Mille, molte chiese vennero però distrutte durante le dispute fra Ascolani e Teramani, per il possesso della Valle del Vibrata.  Nei secoli seguenti, con la nascita del sistema feudale, passò nel potere di Pompeo Procaccino da Civitella del Tronto(1642), Orazio Buongiovanni da Roma(1679), Lucrezia De Mendoza y Alarcon (1695), Marchesa di Monacilioni. Con la fine di tale sistema, nel 1806 grazie ad un editto di Giacchino Murat, Sant’egidio riacquisì piena autonomia.
 
 

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
Il borgo medievale. Risalente all’alto medioevo, è in stato di abbandono.
la chiesa di Sant'Egidio Abate. Eretta nel XII secolo,in stile romanico, fu rimodellata nel XVI secolo come mostra il portale rinascimentale.
(testi tratti dal sito del Comune e da Wikipedia)
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti