San Martino sulla Marruccina - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

San Martino sulla Marruccina

Provincia Chieti
San Martino sulla Marrucina sorge a  420 m s.l.m. sulla prima collina davanti alla Majella e conta 1.035 abitanti.
Storia - cenni
Primi insediamenti umani nella zona risalirebbero all’epoca preistorica e il ritrovamento di numerose tombe italiche prova la presenza delle popolazioni di origine sannitica risalenti a 3000 anni fa . Scarse sono invece le informazioni relative al periodo romano anche se sono state portate alla luce ville romane e resti di vasellame.
Questo comune prende il nome dal santo protettore dei cavalieri e dalla strada di origine preromana detta “Marrucina” posta al di sotto del colle dove sorge la cittadina.
Nel X secolo divenne dimora di Aldamario da Capua, (proclamato in seguito Santo) e sempre nello stesso periodo venne fondata un’abbazia benedettina. Nel XVII secolo, iniziò l’era dei “polverieri”, mercanti contrabbandieri, che realizzavano con il carbone di vite polvere da sparo per la vendita e la difesa. Questo, permise infatti di difendersi e respingere nel 1700 il dilagare del brigantaggio. Agli inizi del secolo scorso il paese subì danni notevoli e gli abitanti emigrarono altrove alla ricerca di salvezza.
Oggi il paese presenta una fiorente attività agricola: si coltiva la vite, (durante la festa patronale viene distribuito vino benedetto) infatti è famoso in tutto il mondo per la qualità del suo vino, pluripremiato a livello nazionale e internazionale.     

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
la Chiesa di San Cristinziano. È la chiesa più antica del paese, (originariamente annessa al castello) citata in documenti a partire dal XIII secolo. La sua struttura è stata modificata nel corso dei secoli ed attualmente presenta uno stile barocco; la Chiesa della Madonna del Colle. Citata nei documenti del XIV secolo, ed in seguito ricostruita nel XVIII secolo; la Chiesa della Madonna del Suffragio. Eretta nel XIX secolo forse sui resti della chiesa più antica di San Silvestro; la Chiesa di San Rocco. Risalente al XVI secolo fu poi ricostruita alla fine del XIX secolo nell'aspetto attuale.

Frazioni:
Colle di Paolo, Fontana, Gamberale
Comuni vicini:
Casacanditella, Fara Filiorum Petri, Filetto, Guardiagrele, Rapino,
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti