Rocca di Cambio - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Rocca di Cambio

Provincia dell'Aquila
Rocca di Cambio è il comune più alto dell'appennino e conta 487 abitanti. Situato nella parte settentrionale dell'Altopiano delle Rocche, il suo territorio si trova all'interno del Parco regionale Sirente-Velino e, grazie alla stazione sciistica di Campo Felice, è un'affermato centro turistico per la pratica degli sport invernali.

Storia - cenni
Le notizie storiche sulle origini del paese sono scarse. Probabilmente Rocca di Cambio sarebbe l'antico “Oppidum Frustene” citato nella tavola Peutingeriana, un documento composto a Costantinopoli e che si basava su una carta stilata nel I secolo a.C. Le notizie storiche su Rocca di Cambio e sul suo primo nucleo abitato sono scarse. Secondo taluni fonti è certo che il villaggio fosse situato dove ora si trova l’Abbazia di Santa Lucia ed i primi abitanti furono quasi certamente i pastori che in quella zona avevano scoperto ottimi pascoli e abbondanti acque per le loro greggi. Il castello di Rocca de Cagno fu edificato nel 1254 su ordine dell'Imperatore svevo Corrado IV e, unitamente a quello di Rocca di Mezzo, costituiva una protezione dell'Altipiano contro le mire espansionistiche della famiglia dei Frangipane, acerrima nemica della Casa sveva. Successivamente, nel XII secolo, fu edificato un muro di cinta i cui resti sono visibili tuttora. Nel secolo seguente il feudo fu incorporato al contado del comune dell'Aquila Sul finire del 1700 gli abitanti di Rocca di Cagno erano apprezzati artigiani nella lavorazione della lana, e vendevano i loro prodotti specialmente nella provincia di Foggia che raggiungevano attraverso i tratturi durante il tempo della transumanza. Ed è in questo periodo che il paese cominciò ad essere indicato con la nuova denominazione di Rocca di Cambio.
Nel 1849 Rocca di Cambio si staccò dal Comune di Rocca di Mezzo costituendosi in Comune autonomo.

Da visitare:
la Chiesa e Collegiata di San Pietro situata nel punto più alto del paese ed eretta intorno al X secolo; la Chiesa Madre o dell'Annunziata edificata nel XVI secolo; l'Abbazia di Santa Lucia risalente al XII secolo, è considerata monumento nazionale; la Fontana del Rognone costruita nel 1881.

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Prodotti tipici:
Una delle più apprezzate specialità gastronomiche di Rocca di Cambio è l'arrosto alla brace, reso gustoso e saporito grazie all'uso delle erbe aromatiche che nascono spontaneamente sui monti dell'Altopiano delle Rocche.

Comuni vicini:

L'Aquila, Lucoli, Ocre, Rocca di Mezzo
(Le foto su Rocca di Cambio sono protette da copyrirght. I testi sono tratti dal sito del Comune di Rocca di Cambio e da Wikipedia. Tutti i testi di Wikipedia sono rilasciati sotto licenza GFDL.)
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti