Rivisondoli - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Rivisondoli

Provincia dell'Aquila
Rivisondoli è un piccolo centro montano posto a 1.320 metri s.l.m. che conta 717 abitanti. Località turistica rinomata per gli sport invernali, fa parte della Comunità Montana Alto Sangro e Altopiano delle Cinque Miglia e al Parco Nazionale della Majella.
Storia - cenni
Strumenti litici rinvenuti in zona, attestano la presenza dell’uomo in questi luoghi sin dalla preistoria, ma il primo documento che cita il borgo risale all’anno 724 e si tratta del Diploma di Grimoaldo II, duca di Benevento.
Nell’XI secolo lo sviluppo del paese seguì la tipica fisionomia del centro arroccato sull’altura, con zone coltivate ed adibite al pascolo che si esentavano nei terreni circostanti. L’impianto urbanistico, tutt’oggi visibile nel centro storico, è sostanzialmente settecentesco formato da case che si affacciano su un sistema viario reticolare, e con una cinta muraria formata dal dorso della case edificata l’una al fianco dell’altra. Nel 1913 la visita dei Reali d’Italia a Rivisondoli segnò l’inizio del turismo nel paese che ebbe il suo enorme sviluppo dopo la seconda guerra mondiale.
Rivisondoli nel corso degli anni si è imposto come un’importante località per vacanze estive e come stazione sciistica: gli impianti di risalita e le piste di Monte Pratello formano con l'Aremogna e Pizzalto di Roccaraso un comprensorio di prim'ordine nel panorama sciistico italiano.
Da visitare:
il Santuario di Santa Maria, situato al di fuori del centro abitato a circa due Km di distanza, edificato nel XIII secolo; la Chiesa parrocchiale di San Nicola di Bari, incendiata nel 1792, crollata e ricostruita nel primo '900; il Campanile di San Ippolito del XVIII sec.

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Eventi e folklore:
A contribuire al successo di Rivisondoli quale meta privilegiata per le vacanze è stato anche il presepe vivente: una manifestazione religiosa, culturale e folcloristica di grande importanza sia in ambito regionale che nazionale. Si tiene il 5 gennaio sin dal 1951, anno della sua prima edizione. Durante il presepe sono rappresentati quadri viventi della natività di Gesù. Secondo la tradizione l’ultimo nato del paese interpreta il bambinello.
Prodotti tipici:
Caratteristica del paese è la produzione di scamorza, un formaggio fresco a pasta filata.

Comuni vicini:

Barrea, Castel di Sangro, Pescocostanzo, Rocca Pia, Roccaraso, Scanno.

(Le foto su Campotosto sono protette da copyrirght. I testi sono tratti dal sito del Comune di Campotosto e da Wikipedia. Tutti i testi di Wikipedia sono rilasciati sotto licenza GFDL.)
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti