Pescasseroli - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Pescasseroli

Provincia dell'Aquila
Pescasseroli  sorge a 1.167 m s.l.m. nella Valle del Sangro nel cuore del Parco nazionale d'Abruzzo, Lazio e Molise. E’ compreso nella Comunità Montana Alto Sangro e Altopiano delle Cinque Miglia e conta 2.204 abitanti.
 
 
Storia
 
La sua nascita si fa risalire all’ascesa dei peligni che sfruttarono questo paese come luogo strategico e difensivo da eventuali attacchi esterni provenienti da briganti o popolazioni nemiche. L’origine del suo nome si farebbe risalire alla parola latina “Pesculum Serulae che significa "roccia affiorante sul Sangro" e questo molto probabilmente perché situata nel mezzo del parco nazionale.  Durante il medioevo, fu feudo di diverse signorie. Intorno all’XI secolo infatti, era posseduta dalla famiglia Borrello per poi passare come” suffeudo” ai di Sangro. In seguito, giunse nelle mani dei d’Aquino che intorno al XVI secolo lo vendettero a Giovan Giacomo di Sangro. Significativo esempio dell’architettura medioevale è la chiesa di S.Pietro e Paolo che presenta arredi lignei barocchi e una Madonna Incoronata. Nel settecento, Pescasseroli venne venduta ai Massa di Sorrento, ultimi baroni di Pescasseroli. L’ottocento, vide la nascita di una nuova borghesia, quella dei Sipari. Oggi, rimane un meraviglioso esempio della presenza di questa famiglia. Vi è infatti il noto “Palazzo Sipari” che ha delle sale immense, un terrazzo giardino, il tutto con uno stile neoclassico. Ma la sua particolarità sta nel fatto di essere stata la casa natale del filosofo Benedetto Croce(25 febbraio 1866). Questi vi ritornò nel 1910 per la prima volta dopo la nascita  e presentò, da ministro della Pubblica Istruzione, il disegno di legge per la tutela delle bellezze naturali e degli immobili di particolare interesse storico  primo fondamento legislativo dei parchi nazionali italiani.
 
 

Pescasseroli Cortile, foto Riccardo Granaroli

Corso Plistia, foto Riccardo Granaroli

Il sentiero delle Creste, foto Riccardo Granaroli

La Camosciara, Forca D'Acero e Macchia Arvana foto Riccardo Granaroli

Stazzo di Monte Forcella, foto Riccardo Granaroli

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
il Palazzo Sipari. Costruito nel 1839 è sede della Fondazione intitolata ad Erminio Sipari, deputato e fondatore del Parco. Il 25 febbraio 1866 vi nacque il celebre filosofo Benedetto Croce;
la Chiesa dei Santi Pietro e Paolo. Eretta nel XIII secolo presenta una statua lignea raffigurante la Madonna col bambino al XIII secolo;
un museo e un centro di visita. Presenta esemplari della fauna autoctona, fra cui l'orso marsicano, oltre alla ricostruzione della tomba dei resti di una donna che abitò la zona nel VI secolo a.C.
Personaggi illustri:
Benedetto Croce (1866-1952) celebre filosofo;
Cesidio Gentile (1847-1914), detto "Jurico", poeta pastore;
Francesco Saverio Sipari (1828-1874), intellettuale e uomo politico.
(Testo tratto da wikipedia)
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti