Penne - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Penne

Provincia di Pescara
Penne
sorge a oltre 400 mt slm e conta oltre 15.000 abitanti. E' la sede della Comunità montana Vestina, di cui fa parte.
Storia - cenni
Antichissimo centro dei popoli Vestini, Penne deve il suo nome ad un toponimo assai diffuso che indica un'altura, una sommità.
Il Centro urbano risulta infatti sviluppato sul colle Sacro (Duomo) e sul colle di S.Croce (Castello); il colle Cappuccio ed il Colleromano si affiancano ai primi due. I quatto colli, rappresentati da quattro piccole torri, si ritrovano sullo stemma del Comune.     
Nell'89 a.c. venne costituita a Municipio e ricevette la cittadinanza romana.
Contea medioevale sotto il dominio dei vescovi è sempre stata sede episcopale. Di quelle origini è chiaramente il centro del paese,  con strade strette, vicoli e case contraddistinti dall'uso del mattone a vista.
Nel gennaio del 1944 subì un bombardamento alleato che danneggiò gravemente la Cattedrale e l'ospedale cittadino. A partire dagli anni '60, nel sottostante bacino del vicino fiume Tavo, venne creato uno sbarramento artificiale, dando luogo al Lago di Penne, al cui interno è stata creata una rinomata oasi naturalistica con un ricco patrimonio di flora e fauna locale.

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da vedere:     
La Chiesa di S. Croce (ex di S. Erasmo) presenta una facciata con i simboli della Passione installati ad opera dei passionisti nell'Ottocento. La Chiesa di Santa Chiara del  1600 che completamente rinnovata nel 1702.    
La Chiesa San Ciro sorta nella seconda metà del Settecento e estaurata nel 1843 dal sacerdote Quintangeli. Il Palazzo Scorpione che fu dimora di Margarita d'Austria, Duchessa di Penne. Cortile in stile rinascimentale in mattoni, con colonne e capitelli cubici.           
La Collegiata di San Giovanni Evangelista, che ha origini dal 1304. Il Palazzo del giustiziere che nel 1400 fu sede del Giustiziere dell'Abruzzo Ultra. L'edificio in stile rinascimentale ha una facciata in cotto pregevole. La Chiesa di Sant'Antonio di Padova. Cappella gentilizia della famiglia Aliprandi del 1648. Portale in pietra a punta di diamante.
La Piazzetta XX Settembre con il monumento del 1913, dedicato ai Martiri Pennesi del opera dello scultore teramano Pasquale Morgante. Il Palazzo Aliprandi. Un imponente edifico del secolo XVII. San Domenico  che ha una facciata con portale del 1667 e una Madonna con bambino in pietra del 1400. L'interno è in stile barocco con coro in noce del XVII secolo ed organo settecentesco. Negli altari laterali alcune tele dei fratelli Ragazzini. Resti di affreschi giotteschi. Il chiostro è stato edificato nel 1330.
La Chiesa dell'Annunziata di origini romaniche. La facciata e l'interno sono barocche.
La Chiesa di San Giovanni Battista con facciata del 1701.   
Il Palazzo di Teseo Castiglione che è una ristrutturazione di un edificio medioevale su disegno dell'architetto Di Sio. (1766). Facciata barocca con due ordini di logge. Orologio in maiolica di Antonio Papa (1770).

Il lago di Penne
Frazioni
Casale, Collalto, Colle d'Omero, Colle Formica, Colle Maggio, Colle San Giovanni, Colle Sant'Angelo, Colle Stella, Colletrotta, Conaprato, Mallo, Pagliari, Ponte Sant'Antonio, Porta Caldaia, Roccafinadamo, San Pellegrino, Serpacchio, Teto, Villa Degna
            
Comuni vicini
Arsita (TE), Bisenti (TE), Castiglione Messer Raimondo (TE), Castilenti (TE), Civitella Casanova, Elice, Farindola, Loreto Aprutino, Montebello di Bertona, Picciano
            
(Le immagini su Penne sono protette da copyrirght. I testi sono tratti dal sito del Comune di Penne e da Wikipedia. Tutti i testi di Wikipedia sono rilasciati sotto licenza GFDL.)
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti