Mozzagrogna - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Mozzagrogna

Provincia Chieti
Mozzagrogna sorge a 217 m s.l.m. su di una collina che si affaccia sulla Valle del Sangro. Conta 2.171 abitanti.     
Storia - cenni
Sono stati rilevati numerosi reperti archeologici come cocci, statuette bronzee, una colonnina con capitello in stile greco, delle tombe che ci permettono di ricollegare la nascita di questo comune sin dall’epoca pre-romana. L’arrivo dei longobardi in Italia, a partire dal 568 d.C. portò devastazione e angherie alle popolazioni coinvolte e, solo in seguito alla loro conversione al Cristianesimo, mutarono il loro atteggiamento sulle terre conquistate. Agli inizi del XVI secolo numerose famiglie albanesi, per sfuggire alle guerre scatenate da Giorgio Castriota, approdarono sulle opposte sponde adriatiche.
Fu proprio in questo periodo che formarono villaggi ripopolando diverse zone dell’Abruzzo tra cui Mozzagrogna. Col tempo, considerati come stranieri, vennero utilizzati  e sfruttati come contadini e operai a basso costo. L’abolizione del sistema feudale nel 1806 da parte di Giuseppe Bonaparte, non servì di fatto ad eliminare privilegi e feudi baronali.
Dopo il 1880 la povertà e la disperazione spinsero la popolazione a cercare fortuna in America. Questo fenomeno si ripetè anche nel secolo scorso a causa dei due conflitti mondiali che sconvolsero la vita del paese. Questo si riprese con fatica solo diverso tempo dopo.  

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
la Chiesa parocchiale di San Rocco. Risalente al medioevo, presenta oggi un aspetto derivantegli dai lavori del 1950; la chiesa di Maria Santissima della Vittoria. Eretta nel 1855, si trova in contrada Villa Romagnoli; il castello di Septe (o forse Septae). Costruito tra il IX e il X secolo, venne poi ricostruita in tempi recenti fino a raggiungere l'aspetto attuale; la villa Marcantonio. Risalente ai primi del '900 in stile neo-accademico e liberty.
Personaggi famosi:
Mario Fattore, (Lanciano, 18 giugno 1975), atleta. la madre di Giovanni de Benedictis (Pescara, 8 gennaio 1968), atleta.
Frazioni:
Castel di Sette, Castelli, Cavezza, Colle Ruzzo, Cornice, Cuna Re di Coppe, Fonte della Noce, Lucianetti, Ponticelli, Rosciavizza, Villa Romagnoli
Comuni vicini:
Fossacesia, Lanciano, Paglieta, Santa Maria Imbaro
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti