Morro d'Oro - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Morro d'Oro

Provincia di Teramo
Morro d'Oro è un comune di 3.468 abitanti situato a cavallo delle vallate del Tordino e del Vomano, ad un'altezza di 210 metri s.l.m.

Storia
Le origini del paese risalgono all'VIII-X secolo, ma le prime notizie storiche certe si hanno a partire dal 1021, quando viene citato in un documento che ne attesta la donazione al Monastero di Montecassino.
Nel XII secolo il feudo era sotto il dominio di Trasmondo di Castelvecchio ma dopo il 1200 ricadde tra i possedimenti della famiglia degli Acquaviva, rimanendo sotto la loro giurisdizione fino ai primi del '700.
Fino al 1807, la comunità di Morro fu aggregata amministrativamente a Notaresco; ma con il governo del Re di Napoli fu provvisoriamente unita a Montepagano per essere poi resa autonoma nel 1808.

Morro acquisisce il suo definitivo toponimo per Regio Decreto del 13 dicembre 1863 ed in base alla delibera Consiliare del 18 ottobre, che così recitava: "... considerato che il Comune per la fertilità dei terreni è stato sempre abbondante, ritenendo che d'antico tempo gli è stato dato sempre l'epiteto di Morro D'Oro, ha deliberato la parola aggiunta [d'oro] debba essere scritta coll'apostrofo...".


fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
la chiesa di S. Maria di Propezzano sorta nel luogo dove la leggenda narra che sia apparsa la Madonna il 10 maggio del 715;
la chiesa di San Salvatore costruita in stile gotico nel 1331;
il Convento di Sant'Antonio che secondo la tradizione fu fondato da S. Francesco d'Assisi, che passò per l'Abruzzo almeno tre volte: nel 1215, nel 1220 e nel 1225.
(testo tratto dal sito del Comune e da Wikpedia)

Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti