Morino - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Morino

Provincia dell'Aquila
Morino sorge a  443 m s.l.m. nella Valle Roveto nei pressi del Torrente Romito. E’compreso nella Comunità montana Valle Roveto e conta 1.519 abitanti.
Storia
Il suo originario nucleo abitativo sorgeva  su di un colle, in una zona poco distante dalla valle dove oggi si concentra. Questo, rispondeva all’esigenza di accorpare la popolazione in un luogo difendibile dai numerosi e imprevedibili attacchi dei nemici. Ulteriore dimostrazione, ne era il castello edificato al fine di avere un pieno controllo delle aree che la circondavano ed era inoltre  tatticamente utile a contrattaccare chiunque cercasse di portare devastazione e angherie alle genti che ivi vi abitarono. Al suo interno era presente una chiesa donata poi al monastero di Montecassino. Si iniziano ad avere dei riferimenti alla sua esistenza, agli inizi dell’anno mille in un documento dei Baroni. In particolare, era indicato tra i feudi dei Conti d'Albe che ivi governarono sino al XIV secolo. In realtà, però ricerche archeologiche hanno portato alla luce reperti datati all’epoca romana che testimonierebbero una sua più antica origine. Sempre nel medioevo, diverse signorie esercitarono qui i loro poteri: gli Orsini, i Colonna nel 1504 e questo sino alla durata del sistema feudale. Nel 1806, la sua abolizione per opera di Giuseppe Bonaparte, portò Morino ad acquisire una piena autonomia realizzata però solo nel 1831, quando si separò da Civita d'Antino cui era stato legato per diversi anni.

Sulmona

fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
la Chiesa di S.Maria del Pertuso o dei Cauto. Costruita nel XII secolo nella Riserva di Zompo Lo Schioppo essendo posta su di una roccia, sembra formare con essa una grotta. Al suo interno presenta diversi affreschi del duecento;
la Chiesa di S. Pietro. Venne costruita all’interno di un castello nella località Brecciose di Morino. In seguito fu donata dai nobili di Civita d’Antino al monastero di Montecassino.
Attualmente, ne rimangono solo pochi ruderi..
Da visitare inoltre:
la riserva di Zompo lo Schioppo. Si trova nel cuore di Morino e la sua particolarità è la presenza di un cascata(dalla quale prende il nome)con un salto ("zompo") di 80 metri che nell’ Appennino è la più alta.
Tradizioni:
festa della Madonna del Pertuso. Secondo la tradizione numerosi pellegrini qui si recano per meditare e richiedere grazie alla Madonna nell’ultima domenica di maggio.

(Testo tratto da wikipedia e dal sito del Comune)
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti