Martinsicuro - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Martinsicuro

Provincia di Teramo
Martinsicuro è un comune di 15.639 situato sulla sponda destra alla foce del fiume Tronto.

Storia
Le origini del paese risalgono ad un epoca antichissima: in località Colle di Marzio sono stati rinvenuti resti di un insediamento dell'età del bronzo e la città di Truentum fu menzionata da Plinio il Vecchio che ne attribbuì l'origine ai Liburni (un antico popolo marittmo del primo millennio a.C.).
Nel III secolo a.C., in epoca romana, Truentum e ricoprì un ruolo importante sia come porto Romano sull'Adriatico sia come punto d'incontro tra due strade consolari romane: la Salaria che collegava direttamente Roma alla costa, e la Traiana che correndo sulla costa univa la Flaminia alla Tiburtina. Successivamente fu fortificato e divenne municipio con il nome di Castrum Truentum.
Nei secoli successivi e probabilmente fino al VII secolo, dopo la conquista ad opera dei Longobardi, gran parte degli abitanti si spostarono nelle zone collinare della Valle del Tronto per sfuggire alle invasioni barbariche.
Nel XVI secolo fu edificata sulla foce del fiume, una delle torri di avvistamento volute da Carlo V per costruire un sistema difensivo contro le incursioni saracene.
Durante la seconda guerra mondiale, a seguito dei pesanti bombardamenti subiti dal paese, il comune è stato insignito della Medaglia di bronzo per meriti civili.
Precedentemente appartenente al comune di Colonnella, divenne autonomo nel 1963.
Nel dopoguerra, grazie all'intervento della cassa del Mezzogiorno, Martinsicuro registrò uno dei più vertiginosi sviluppi industriali di tutto l'Abruzzo e negli anni '60 e '70 conobbe una forte crescita del settore turistico che ha reso il comune un'importante località balneare insignita della Bandiera Blu d'Europa dal 2000 al 2007.


fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
la Torre di Carlo V, costruita nel 1547 come protezione contro le incursioni saracene;
la novecentesca chiesa parrocchiale del Sacro Cuore di Gesù;
la Villa Barnabei, un'abitazione signorile risalente al 1866;
il "Museo delle armi antiche", situato sulla strada statale Adriatica.

(testi tratti dal sito del Comune e da Wikipedia)

Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti