Bellante - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Bellante

Provincia di Teramo
Bellante è un comune di 7.283 abitanti situato a 354 metri s.l.m.

Storia
Le origini del paese risalgono all'epoca dei Franchi. Successivamente il borgo venne fortificato per proteggerlo da varie incursioni. Nel XIII secolo fu infeudato da Gualtieri di Bellante: fu a capo dei baroni teramani che nel 1279 , sostenendo Pietro D'Aragona, decisero di opporsi a Carlo d'Angiò.
Nel XIV secolo divenne feudo dei Duchi Acquaviva di Atri il cui controllo s'interruppe, a causa dei creditori che vantavano diritti nei confronti di Giuseppe Acquaviva, dal 1645 al 1698 quando Bellante passò sotto il dominio dei Dario e dei Cattanei di Genova.
Nel 1775 il borgo divenne prima regno di Napoli e poi Regno delle Due Sicilie.


fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
la porta d'accesso al borgo costruita nel XII secolo;
la Chiesa di Santa Croce il cui portale in pietra risale alla prima metà del XVI secolo;
Castello trecentesco in frazione Ripattoni, con una torre a base quadrata.
La frazione di Bellante Stazione, che prende il nome dalla stazione ferroviaria che serve la linea Teramo-Giulianova, si trova nel territorio meridionale del comune ed ha subito negli ultimi anni un forte incremento demografico determinato soprattutto da un flusso immigratorio. Attualmente è il centro più popoloso del comune.
L'economia del paese è incentrata soprattutto su attività agricole ed industriali connesse all'agricoltura. È fiorente la produzione casearia, come anche le falegnamerie specializzate soprattutto nel restauro. L'agricoltura è caratterizzata soprattutto dalla coltivazione di cereali, olive ed uva oltre ad una discreta produzione di miele.

Personaggi illustri:

Aurelio Saliceti (1804 – 1862), patriota ed uomo politico, fu esponente della “Giovine Italia”.

Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti