Avezzano - Abruzzointour

Dal mare alla montagna in pochi minuti.

in tour

Vai ai contenuti

Avezzano

Provincia dell'Aquila
Avezzano sorge a 695 m s.l.m. nella piana del Fucino. E’ la sede della Comunità montana della Marsica  e conta 40.957 abitanti.
Storia - cenni:
Avezzano è il cuore della Marsica, i cui primi cenni storici sembrano risalire al '854 d.C., come testiminiato in un documento relativo alla chiesa di S. Salvatore.
L’origine di questa città, tuttavia,  risalirebbe agli albori del medioevo. Scavi archeologici hanno riportato alla luce una lapide a testimonianza del fatto che la città era cinta da mura difensive. Sul suo nome vi sono invece opinioni diverse, in quanto c’è chi ritiene che deriverebbe dalla divinità di Giano, a cui fu dedicato un tempio su cui la scritta”Ave Giano” farebbe pensare ad “Avezzano”; c’è chi lo ricollegherebbe al gentilizio “Avidius”; altri ancora alla presenza in età romana della famiglia Vezzia.
Nel 1331 fu teatro di distruzione, saccheggi ad opera di Francesco Del Balzo duca di Andria, che contribuirono alla decimazione della popolazione  anche a causa del diffondersi di un’epidemia di peste.
Vi fu una graduale ripresa a partire dal 1490, con gli Orsini che diedero vita sull’antica rocca dei Paleara ad un castello detto appunto “ Castello Orsini.
Nel IX secolo, e precisamente nel 1915, Avezzano venne distrutta da un terribile terremoto, le cui conseguenze furono devastanti decimando  la popolazione.
Si attribuì al prosciugamento del lago Fucino la causa del fenomeno sismico., che tanto aveva inciso sull’economia della  cittadina.
Anche i monumenti che testimoniavano la storia di questo importantissimo centro trovarono la loro distruzione.

Ricordiamo tra questi  il Castello Orsini e la cattedrale di S. Bartolomeo.
In seguito,  anche la guerra contribuì ad acuire la crisi economica. Tuttavia la popolazione seppe reagire potenziando i vari settori economonici, fra cui l'agricoltura, e favorendo un graduale ma significativo aumento demografico.


fuori casa in Abruzzo
scelti per voi9
Da visitare:
Il Museo Comunale. Contiene i resti dei due portali in pietra della Chiesa di S.Nicola, la facciata e il campanile della chiesa di San Giovanni Battista; il Castello Orsini. Dopo la distruzione subita a causa del terremoto è stato ricostruito e ora è sede del Museo di Arte Moderna di Avezzano;
la Chiesa di San Bartolomeo, di cui non si conosce la data di costruzione, ma secondo diversi storici sarebbe anteriore al XII secolo: distrutta dal terremoto nel 1915, oggi presenta una nuova struttura; la Chiesa di San Rocco,  La Chiesa della Madonna del Passo della Santissima Trinità. Anche queste ultime sono state ricostruite di recente e contengono opere di artisti marsicani.
Tradizioni e folklore:
Festa della Madonna di Pietraquaria. Consiste nell’accensione di fuochi devozionali detti “focaracci”e nel camminare a piedi sino al santuario in onore della Madonna che secondo un’antica legenda pose il suo sguardo sugli Avezzanesi anziché sui Cesaroli..
Personaggi illustri:
Pasquale Di Fabio, (1927-2002) illustre artista (pittore-scultore); Muzio Febonio, (1597-1663), storico; Camillo Corradini, (1867 - 1928), uomo di stato e politico; Gianni Letta, giornalista e politico;Antonio Gandin, Generale divisione Acqui, medaglia d'oro al valor militare alla memoria; Ornella Angeloni, (nata: 1921 - morta: 2004) scrittrice e poetessa; Ugo Quaglieri, scultore.
Comuni vicini e distanze in km.:
Aielli (km. 19,3), Capistrello (km. 8,3), Celano (km. 12,3), Luco dei Marsi (km. 10,2), Massa d'Albe (km 12), Ovindoli (km. 26,3), Scurcola Marsicana (km. 9,4), Trasacco (km. 14,9).
FrazionI e distanze in km.:
Antrosano (KM. 6,9), Castelnuovo, Cese (KM 11,2), Paterno (KM. 5,8), San Giuseppe di Caruscino, San Pelino (KM. 3,9).
Le montagne
Gli itinerari


Associazione Amici d'Abruzzo C.F. 91112710685

Torna ai contenuti